Evento: Conferenza Italiana Istituti Secolari 15-17 novembre 2019 - Apostole del Sacro Cuore

LogoApostole
Logo Apostole_small
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi

CONFERENZA ITALIANA ISTITUTI SECOLARI
Assemblea Responsabili, 15-17 novembre 2019


Paola Gambino ed io, Lucrezia Deramo, abbiamo partecipato all’Assemblea, che si è svolta a Roma presso la casa dei Padri Passionisti in via SS Giovanni e Paolo N. 13. Presenti i rappresentanti di quarantuno Istituti Secolari, ciascuno portatore di un particolare carisma. Ha aperto i lavori la Presidente Carmela Tascone, neoeletta, succeduta a Marisa Parato.

Dopo gli adempimenti statutari Carmela ha presentato il percorso triennale finalizzato a “Essere profeti nella storia e voce autentica nella Chiesa”. Per sviluppare questo tema riguardante il “Cambiamento d’epoca: quali riflessi nella vita”, Carmela ha detto che occorre innanzitutto agire in modo trasversale facendo appello a tutte le energie presenti nella Chiesa entro la secolarità consacrata specifica di ciascun Istituto Secolare. Ci dobbiamo domandare “come essere presenti nell’odierna realtà con la freschezza delle origini di ciascun Istituto”. Questo è un tempo che va letto e interpretato con un discernimento abituale, che ci permetta di avere la consapevolezza di quanto accade attorno a noi al fine di trovare quali strumenti sono necessari per andare incontro alla realtà del mondo e non isolarci.

La crisi antropologica e culturale che stiamo vivendo richiede un cambiamento non di mentalità, ma di modo e per “entrare dentro” nel mondo in cui viviamo, occorre mettersi in ascolto cercando la modalità di come agire per assorbire in modo acritico la realtà moderna. Questa ricerca è legata alla nostra formazione, che deve essere adeguata alle esigenze attuali interpellando, nello stesso tempo, la nostra vocazione. Quindi è indispensabile una lettura della realtà storica per capire quello che oggi dobbiamo fare e come farlo per essere voce autentica e credibile, perché la credibilità toglie i dubbi e mantiene le sostanze.

Importante è lavorare insieme, Elba ci direbbe: “lavorare in equipe”. Carmela ha proposto di lavorare insieme e coniugare insieme questi verbi: Ricominciare insieme sempre, Sostenerci insieme sempre, Orientarci insieme sempre. Ci dobbiamo chiedere: “Cosa è chiesto, nel contesto odierno, agli Istituti Secolari?” e “quale attualità, con il nostro tipo di consacrazione, è ancora da proporre ai giovani?”. È uno scopo importante e, in questo triennio, occorre anche agganciarci alle altre realtà ecclesiali, alle tantissime associazioni cattoliche e a quelle che svolgono attività sociali. Collaborare insieme dando più valore anche alle CIIS diocesane.

Nel tardo pomeriggio la Celebrazione Eucaristica è stata presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Josè Rodriguez Carballo, O. F. M. Segretario CIVCSVA. Omelia toccante! Un breve cenno: "Il giorno del Signore si avvicina, ci prepariamo a questo incontro. La nostra attesa non può essere passiva, l’immagine è della notte che è passata e occorre svegliarci per entrare nella profondità della Presenza di Dio. E’ Presenza nella Creazione, che non è necessaria per i nostri scopi egoistici, ma è Sacramento e ci apre alla conoscenza della realtà delle cose, per scoprire la Presenza del Signore, non diventare estranei a noi stessi. Ciascuno occorre che sia vero, umile, per vigilare e vivere in mezzo alle realtà del mondo; siamo persone nate per parlare di Dio, ma non nelle sacrestie, bensì nelle piazze, dove incontriamo donne e uomini che soffrono. Occorre che voi, persone consacrate a Dio, vigiliate su voi stesse per approfondire la vostra identità il cui centro sta nella vita consacrata. Come ad Elia, Dio ordinò “alzati, mangia, cammina”, così occorre alzarsi per risorgere, sapendo, con certezza, che la Parola di Dio ha il primato per noi consacrati. Rivolgiamoci notte e giorno a Maria, Madre e Maestra, che andava veloce per il servizio, nella fedeltà e sollecitudine, poi stava e rimaneva accanto al Figlio morente sulla Croce".

Il giorno successivo, sabato 16 novembre, ci sono stati due lunghi interventi, molto importanti, degni di ricordarli e approfondirli doverosamente, per cui è opportuno leggerli per intero quando verranno inseriti nel prossimo numero di Incontro. Mi limito ad indicarne il tema. Il primo: “Quando il Signore ristabilì le sorti di Sion” (Tal 126.1). Come la Parola di Dio trasforma la vita dei credenti dentro le grandi trasformazioni della storia.  Relatore Fra Luca Fallica. Il secondo: “Cambiamento d’epoca”. La fede, la storia, la vita. Relatore Pro. Luigi Alici.

Una idea del primo intervento: Partendo dal Salmo 126 al versetto uno viene inquadrato il ritorno dall’esilio babilonese, lo di definisce come “canto del ritorno”; un cambio d’epoca decisivo che fa riferimento a ciò che Dio ha operato e a ciò che ancora farà.  Cambia il corso degli eventi storici e cambia anche il cuore degli ebrei.

Una idea del secondo intervento: Al giorno d’oggi alcuni parlano di futuro, profeti di speranza o di sventura. Il primo passo è: siamo convinti di vivere in un’epoca di cambiamento? secondo passo: qual è l’algoritmo di questo cambiamento? La percezione è che si muove tutto, ma non cambia nulla, così come un bimbo che fa una esperienza vertiginosa su una giostra e al ritorno tutto è immutato, oppure di un colibrì che agita le ali, consuma energia, ma non cambia posizione.

Momenti ancora molto importanti sono stati quelli dei lavori di gruppo, che si sono svolti nel pomeriggio di sabato e nella domenica mattina con la condivisione e la sintesi finale. I Tavoli di Lavoro sono stati sei, affidati ad altrettante moderatrici che hanno raccolto gli interventi delle persone che liberamente avevano scelto il gruppo con cui lavorare e che poi hanno sintetizzato con parole chiave da condividere in Assemblea.

In chiusura, nel ringraziare e salutare, Carmela ha chiesto il numero delle consacrate viventi appartenenti agli Istituti Secolari che già sono iscritti alla CIIS. La quota di adesione è triennale, va pagata ogni anno e la cifra dipenderà dal numero che verrà comunicato entro il 31 dicembre 2019. Il Nuovo Consiglio della CIIS ha chiesto, anche per questo anno 2019 il contributo di solidarietà di due euro per ogni persona appartenente ai diversi Istituti. Carmela ha promesso che in futuro si cercherà di ridurre le spese. Ad ogni Istituto Secolare Italiano verrà inviata una scheda statistica da compilare e consegnare entro la fine di quest’anno.

Grazie Signore per il Tuo Amore             
                                                                                                 Lucrezia

Compagnia Apostole del Sacro Cuore
20155 Milano (Italy) Via Arnaboldi, 2 - CF: 84002700155
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu